In storie, varie

Dicono che nessuna donna é mai contenta dei propri capelli.

Chi é liscia vuole i ricci, chi é riccia vuole il liscio e bla bla bla.. La verità é che nessuna donna é mai totalmente contenta di se stessa.

I capelli, le gambe, le maniglie, le fossette.. c’è sempre qualcosa.

Io e i miei ricci, per esempio, non siamo mai andati granché d’accordo. Fin da piccola. Phon, piastre, pieghe. Tutto, ma mai riccia. Non mi vedevo proprio.

E le rare volte che succedeva era tutto un “Ma sono i tuoi capelli così?! Ricci? Son bellissimi, perchè non te li lasci mai così?

Non mi piacevo io. Paradossalmente però, a tutti piacevo di più.

Solo all’alba dei 30 anni ho imparato ad apprezzarli. Ho capito che se agli altri piacevo di più ma a me no, allora il problema forse era mio.

Allora anche le gambe.. le maniglie.. le fossette.. Mascherare qualcosa che fa parte della natura, ‘fingendo‘ di essere diversa. Per chi?

Perché se poi appena ti strucchi la sera, lasci i capelli bagnati che si asciughino liberi di essere e ti metti la tua felpa preferita ma fuori di moda da anni, il mondo ti preferisce, allora lascia che sia..

Post recenti
Contattami

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt